Ministero dei Beni delle Attivitą Culturali e del Turismo Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali

All’origine delle guide turistiche. Un convegno sulle antiche guide artistiche di città italiane ad uso dei forestieri

Salone Teresiano

5 dicembre 2018 - Convegno

Mercoledì 5 dicembre, ore 14.30

Le prime guide artistiche di città appaiono in Italia all’inizio del Cinquecento. Destinate dapprima ad orientare i pellegrini nell’Urbe, tra chiese, reliquie e ruderi antichi, si moltiplicano nei due secoli successivi, configurandosi come un vero e proprio genere letterario. Destinate ad organizzare in tempi brevi la visita di viaggiatori “forestieri” di passaggio nelle principali città della penisola, le guide celebrano e documentano la ricchezza del patrimonio artistico e monumentale, pubblico e privato, accompagnando il viaggiatore tra le vie e le piazze delle città a visitare chiese e palazzi.

Il convegno si propone di affrontare tramite un approccio interdisciplinare lo studio delle guide edite, analizzandone i tempi e gli itinerari di visita, la scelta delle emergenze monumentali, gli autori, gli editori e i destinatari, esplorando anche nuove modalità di valorizzazione e fruizione delle preziose fonti tramite l’ausilio dei moderni mezzi informatici, partendo dal progetto Firenze nobilissima città avviato presso l’Istituto germanico di Firenze. Tra i casi esaminati: Roma, Napoli, Bologna, Genova, Milano, Mantova e Pavia, descritta alla fine del XVI secolo nelle rima del poeta Raffaele Toscano.

Documenti da scaricare