Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Vai al posto di Valentina Petri

Maggio 12 2022 | 17:00 - 18:30

Vai al posto di Valentina Petri - Locandina

Presentiamo il volume Vai al posto di Valentina Petri (Rizzoli, 2022).
Con l’autrice ne parlano Antonella Campagna e Maria Cristina Scalabrini.

L’anno scolastico per la prof. Valentina Petri è pieno di novità: alcune belle, come la cattedra sospiratissima e una nuova prima tutta da conoscere, altre meno, come due quinte improvvisamente accorpate.

Per risparmiare sugli insegnanti e a un passo dalla maturità, si è deciso di mettere insieme classi di indirizzi diversi con lo stesso programma di italiano.

E così lei si ritrova a gestire una quinta di Moda, popolata di sole fanciulle, innestata con
gli elettricisti casinisti, in un calderone imprevedibile che ha tutti gli ingredienti di una maionese destinata a impazzire.

Mentre la prima è un’adorabile classe di pulcini che stanno imparando a camminare, i suoi alunni di quarta non cedono di un passo dal solito caos: Missile in fuga nei corridoi, Basito che si perde in giro per Roma, Amebo che lo ritrova anche se è rimasto in Piemonte…

Tra foto a tradimento e bodyshaming, trappole e chiarimenti, le collaborazioni più inaspettate sbocceranno per lasciare tutti a bocca aperta, inclusa la prof.

Dopo due anni di didattica a distanza, in cui i ragazzi, più di chiunque altro, hanno sofferto la socialità filtrata dagli schermi, Valentina Petri ci regala una spassosa storia di ordinaria follia, che ci racconta come, tra tutti gli insegnamenti che ci dà la scuola, lo stare insieme è senza dubbio il più bello.

Ricordiamo che l’ingresso è subordinato alla prenotazione su Affluences e che è obbligatorio l’uso della mascherina, preferibilmente FFP2.

Valentina Petri

Valentina Petri vive a Vercelli, dove insegna lettere all’Istituto Professionale Francis Lombardi.
Il suo primo romanzo, ora disponibile in BUR, è Portami il diario (2020).
Nella pagina Facebook omonima, seguitissima, dal 2017 racconta le sue storie di scuola.

Di Vai al posto dice: “Ho scritto questo libro perché le parole sono armi potentissime, così ho voluto restituire un anno di scuola normale, in cui si sta insieme a volto scoperto, ci si scambia la merenda, un anno in cui ci si innamora, si litiga, ci si bacia”.

Rassegna stampa

Comunicato stampa – 92 kb
Locandina – 282 kb
Copertina – 170 kb
Articolo tratto da “La provincia pavese” del 12 maggio 2022 – 141 kb

Per rivedere

Luogo

Salone Teresiano